FANDOM


Immagina di svegliarti una mattina, il Sole è alto nel cielo ma la tua sveglia sul comodino fa le 23.00. Ti alzi, sei già vestito e non sai perché. Non puoi far nulla per fermare l'impulso di svestirti e indossare un pigiama, poi vai a fare colazione in bagno con una minestra di verdure e crostini. Quando hai finito vai in cucina a farti crescere la barba, hai proprio bisogno di una non-rasata, da ieri si è accorciata parecchio. Passi il rasoio sulla tua faccia e dove fai ogni passata peli rigogliosi crescono in un istante. Aspetta, hai dimenticato il collo, premi il rasoio sulla pelle irritata e di colpo si sana. Chiudi la porta perché c'è troppa corrente, poi esci dalla finestra per andare al lavoro. Mentre cammini portandoti l'auto sulla schiena ti chiedi se hai abbastanza soldi per pagare il capoufficio, visto che è metà mese. Una volta arrivato ti siedi alla tua postazione, prendi il joystick in mano e cominci a giocare. quasi muori dalla noia a passare otto ore di fila a giocare a Super Mario, Pacman e altri giochi fantastici, interrotte solo da una pausa di sette ore. Durante le pause il tempo non passa. Non vedi l'ora di tornare a casa per svagarti ma quando arrivi e hai l'impulso di passare il tempo a scrivere ed archiviare scartoffie pensando a quanto sarà noioso domani fare il turno di X-men Legends del tuo collega ammalato, cominci ad inquietarti. Perché sei in questo mondo orribile dove tutto è al rovescio? Ti precipiti fuori dalla porta, mentre i passanti ti guardano incuriositi. Corri in giro per esplorare il circondario ma vedi che non ti muovi quasi. Allora cominci a camminare lentamente e copri in questo modo metri e metri di distanza. Ti accorgi solo ora che le vie intorno alla tua casa non hanno i nomi che ricordi, ma sono tutti scambiati fra di loro. Mentre non sai cosa fare un poliziotto ti aggredisce e ti ruba il portafoglio vuoto, ma un ladro lo acciuffa e te lo restituisce. Ricordandoti la strada a memoria raggiungi la tua edicola di fiducia e chiedi una rivista di quelle là per rinfrancarti... Lo spirito, ma quando la apri vedi che ci sono solo immagini di suore e monache di clausura al posto delle modelle in tanga. Getti via la rivista in preda al panico ma quella ritorna nella tua mano. Allora corri verso casa, ma così facendo te ne allontani sempre più. Ti gira la testa ma non svieni, e ti dispiace perché la perdita di coscienza avrebbe almeno terminato la consapevolezza di tutto quell'orrore. Siccome le cure servono a farti stare peggio, capisci che ti girerà la testa per sempre. Ti chiedi se almeno la morte ti libererà da tutto questo ma vedi in lontananza dei vecchi novantenni che giocano sullo scivolo e dei neonati che camminano sulle gambe, con un bastone da passeggio. Chiedi ad uno di loro quanti anni ha e ti risponde che ne ha più di 10000 ma non ricorda esattamente quanti. La vita qui è al contrario e la morte non esiste. Ma ti svegli. Era solo la tua immaginazione. Sei salvo per ora, ma chi ti assicura che un giorno non ti sveglierai davvero... NEL MONDO AL CONTRARIO? Certo, il mondo al contrario ha i suoi vantaggi, alle partite di calcio tutti i tifosi sono compìti e guardano il gioco in silenzio, ma c'è comunque il particolare di assistere alla visione di ventidue palloni da calcio giganti che prendono a pedate un uomo, i politici pensano solo a fare i tuoi interessi, ma ne varrebbe davvero la pena? Sarebbe solo per questo, bello vivere... NEL MONDO AL CONTRARIO?

Mondo.png

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale