FANDOM


Crappypasta non di mia creazione, di autore ignoto. Solo l'immagine è di mia creazione.


Questa mattina sono uscito dalla doccia e questo bagno andava bene: pareti bianche, piastrelle bianche, rubinetto con relativo mobile tutti incrostati di dentifricio. Tre delle quattro lampadine sopra lo specchio funzionavano ancora — 100 watt, erano pulite, luce brillante per tutta la piccola stanza bianca. Come sempre ero in ritardo, quindi evitai di radermi. A lei piaceva quando non mi radevo, in ogni caso. Stavo pensando di farmi crescere le basette. Ne sarebbe andata matta.

Passai olte lo specchio e notai che stavo sorridendo. Non sapevo neanche che stavo sorridendo.

Sono nel bagno stanotte prima di andare a letto e c'è qualcosa di strano riguardo le luci. Tutte e tre sono ancora si accendono ma emanano una luce marroncina e non illuminano del tutto il resto della stanza. Dovrei prendere altre lampadine in cucina. Dovrei, ma sono occupato. L'appuntamento è stato una merda e mi ha chiuso la porta di casa in faccia.

Penseresti che questo basterebbe a togliere lo stupido sorriso di questa mattina. Ma sono tornato nel bagno e, nello specchio, la mia faccia lo stava ancora facendo. Se tocco la mia faccia non sembra sorridere, ma nello specchio c'è.

Nella luce marrone è difficile da notare ma — hai mai contato quanti denti mostri mentre sorridi? Mi avvicino. Uno, due, tre, quattro — non sapevo la mia bocca fosse così larga — nove, dieci, undici — non posso farmi crescere le basette, dopo tutto. Gli angoli della bocca mi vanno fuori dalle orecchie. Ancora non mi sembra di star sorridendo. Ma continuo a contare, per curiosità.

Trentasei — trentasette — trentotto...

Il mostro nello specchio del bagno

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale